Defici nella percezione e nella produzione dell'intonazione vocale sono spesso osservati in persone con disturbo dello spettro autistico (ASD), ma la base neurale di questi deficit è sconosciuta.

Nel magnetoencefalogramma (MEG), suoni periodici spettralmente complessi innescano due risposte neurali continue: la risposta uditiva allo stato stazionario (ASSR) e il campo sostenuto (SF). È stato dimostrato che l'SF negli individui neurotipici è associato all'analisi di basso livello del passo nel "centro di elaborazione del passo" del giro di Heschl. Pertanto, le alternanze in questa risposta uditiva possono riflettere un'elaborazione atipica dell'intonazione vocale. L'SF, tuttavia, non è mai stato studiato in persone con ASD.

Metodi

Abbiamo usato MEG e modelli cerebrali individuali per indagare l'ASSR e SF evocati da treni click monoaurali a 40 Hz nei ragazzi con ASD (N = 35) e neurotipici (NT) ragazzi (N = 35) di età compresa tra i 7 e i 12 anni.

Results

In accordo con le precedenti ricerche negli adulti, le fonti corticali del SF nei bambini si trovavano nel giroscopio di Heschl a sinistra e a destra, anterolaterale a quelle dell'ASSR. In entrambi i gruppi, l'SF e l'ASSR dominavano nell'emisfero destro ed erano più alte nell'emisfero controlaterale all'orecchio stimolato. L'ASSR aumentava con l'età sia nei bambini NT che ASD e non differivano tra i gruppi. L'ampiezza dell'SF non è cambiata in modo significativo tra i 7 e i 12 anni. È stata moderatamente attenuata in entrambi gli emisferi ed è stata notevolmente ritardata e spostata nell'emisfero sinistro nei ragazzi con ASD. Il ritardo di SF nei partecipanti con ASD era presente indipendentemente dal loro livello di intelligenza e dalla gravità dei sintomi dell'autismo.

Limitazioni

Non abbiamo testato le capacità linguistiche dei nostri partecipanti. Pertanto, il legame tra SF e l'elaborazione dell'intonazione vocale nei bambini con ASD rimane speculativo.

Conclusione

I bambini con ASD dimostrano un'elaborazione atipica del suono periodico spettralmente complesso a livello della corteccia uditiva centrale dell'emisfero sinistro. Il deficit neurale osservato può contribuire alle difficoltà di percezione del parlato sperimentate dai bambini con ASD, compresa la loro scarsa percezione e la produzione di prosodia linguistica.

Leggi lo studio completo.

Commenti (0)

Non ci sono ancora commenti

Lascia i tuoi commenti

  1. Invio commento come ospite. Registrati o Accedi con il tuo account.
Allegati (0 / 3)
Condividi la tua posizione